Il primo film di fantascienza che devi guardare prima che esca presto da Netflix

C'è una ben nota 'maledizione' che affligge gli adattamenti cinematografici dei videogiochi. O perché Hollywood non capiva i videogiochi, o perché i videogiochi semplicemente non avevano una storia degna di essere raccontata al di là del controller, i film basati sui giochi sono stati a lungo destinati al cestino dei DVD a buon mercato. Gli ultimi anni hanno visto la maledizione irrompere abbastanza bene blockbuster, come Furia (2018), Tomb Raider (2018), Detective Pikachu (2019) e di quest'anno Sonic il riccio . Ma la maledizione è stata effettivamente spezzata molto tempo fa, nel 1995.



Combattimento mortale , il film kult klassic basato sul rovente successo arcade degli anni '90, rimane uno dei migliori adattamenti cinematografici di un videogioco anche 25 anni dopo. Ed è il film che devi guardare prima che lasci Netflix il 30 settembre.

Nel Combattimento mortale , tre combattenti - un monaco Shaolin, un agente delle forze speciali e una star d'azione di Hollywood - rappresentano la Terra in un antico e mortale torneo di arti marziali. Se gli eroi perdono, il malvagio imperatore Shao Kahn ottiene il diritto di inviare le sue forze aliene alla conquista della Terra.



Il cast di 'Mortal Kombat': Robin Shou, Talisa Soto, Christopher Lambert, Bridgette Wilson e Linden Ashby.R E Aaron / New Line / Kobal / Shutterstock



Basato sul videogioco di successo del 1992, quello che ha entusiasmato i giocatori e i genitori inorriditi e legislatori a Washington , Combattimento mortale è ancora un brivido nonostante la sua CGI obsoleta e il dialogo martellante. Le sue scene di combattimento reggono grazie a un filmmaking intelligente; è un principio dei film di arti marziali di Hong Kong, come quelli con Jackie Chan e Sammo Hung, mantenere una telecamera ferma durante le scene di combattimento. Questa è una regola che la maggior parte dei film di Hollywood si rifiuta ancora di seguire, ma Combattimento mortale ed è per questo che vale ancora la pena parlare del film di due decenni e mezzo dopo.

E sì, è violento. Anche se forse non è così raccapricciante come uno snuff film, il regista Paul Anderson - che in seguito ha diretto il film Cattivo ospite franchising e del prossimo anno Cacciatore di mostri , cementando un marchio molto specifico nella sua carriera, sapeva come sfruttare l'assurda violenza del gioco pur soddisfacendo le esigenze commerciali del film. Anche se Combattimento mortale era un gioco cruento, il suo pubblico era ancora adolescenti che non potevano vedere un film con classificazione R da soli. Anderson ha aggirato i limiti continuando a fornire i prodotti di scene di combattimento ben fatte fondate sul dramma e sulla tensione dei personaggi senza effettivamente strappare le spine.

Gli adolescenti sono facili da accontentare e per Combattimento mortale ciò significava assicurarsi che i personaggi sembrassero come dovevano. E lo hanno fatto. Il cast vincente del film lo eleva al di sopra delle basse aspettative. C'è un genio dei fumetti discreto in Christopher Lambert (nei panni del saggio del tuono Raiden), un leggendario assoluto Cary Hiroyuki-Tagawa nei panni di Shang Tsung e le bellissime Talisa Soto e Bridgette Wilson nei panni della Principessa Kitana e l'agente di spec-ops Sonya Blade rispettivamente. Sebbene Linden Ashby non avesse la spavalderia che i fan si aspettano da Johnny Cage, Ashby sapeva ancora come comandare lo schermo come avrebbe fatto un vero Johnny Cage. È impossibile crescere guardando Combattimento mortale e non citare 'Qui è dove cadi' nel parco giochi. Quelli erano occhiali da sole da $ 500, Stronzo .



E poi c'è Robin Shou. Sebbene utile come protagonista, Shou si è assunto la responsabilità di guidare il film come una rara star asiatico-americana. Non è passato molto tempo prima Combattimento mortale che un altro film di videogiochi, combattente di strada , ha diminuito l'importanza del protagonista giapponese del franchise Ryu (interpretato da Byron Mann), a favore di Guile, un marine statunitense interpretato dalla mega star del decennio Jean-Claude Van Damme. Con Combattimento mortale , per una volta l'eroe maschio asiatico dei videogiochi è stato autorizzato ad ancorare il film di Hollywood.

'Mortal Kombat' (1995) R E Aaron / New Line / Kobal / Shutterstock

Non che fosse facile. In un'intervista del 2015 con The Hollywood Reporter , Shou ha rivelato di aver fatto un'audizione per la parte sette volte inaudite, un'indicazione che New Line aveva delle incertezze su un protagonista asiatico. 'Sono stati davvero pratici per quanto riguarda la scelta di questo Liu Kang asiatico, perché è un protagonista asiatico e stanno investendo milioni', ha detto Shou. 'È stato estenuante.'



(In una divertente coincidenza, è stato Jean-Claude Van Damme che ha contribuito a creare Combattimento mortale . Il gioco originale è stato presentato per la prima volta a Van Damme come veicolo per lui da protagonista. Quando i colloqui si interruppero, gli sviluppatori di Midway continuarono la produzione e immaginarono Johnny Cage attorno a Van Damme, inclusa la sua famigerata gamba divisa da Sport sanguinoso . Van Damme ha quasi interpretato Johnny Cage per il film, ma ha deciso di farlo combattente di strada anziché.)

La cosa migliore Combattimento mortale è, francamente, la direzione artistica. Rimanendo fedele all'estetica originale del gioco: 'E se un video musicale degli Iron Maiden fosse diretto dal Shaw Brothers ? - i paesaggi desolati di Outworld, le sale del trono gotiche giapponesi e lo scenario lussureggiante dell'isola e dei templi (girato in Thailandia) conferiscono al film un'identità visiva distinta. E l'animatronica per Goro, il mostro mezzo umano e mezzo drago, è il livello successivo per gli standard del 1995.

Combattimento mortale è tutt'altro che una vittoria impeccabile: le mascotte Sub-Zero e Scorpion sono giocatori piccoli che non riescono a mettere in scena la loro rivalità leggendaria, ma è comunque molto divertente come un Entra il drago per i bambini degli anni '90. Il film onora tutto ciò che ha reso speciali i giochi, contribuendo con le proprie importanti eredità. Il duo belga The Immortals ha fatto il suo Tema del club Europop prima del film, ma la sua inclusione nel climax del film è il motivo per cui è iconica. È a causa di Hiroyuki-Tagawa che 'La tua anima è mia' è così citabile. Mentre il film manca della violenza raccapricciante che ha reso i giochi famigerati, sono i personaggi che lo hanno reso così memorabile.

Combattimento mortale è in streaming ora su Netflix fino al 30 settembre.