Come capire se il tuo gatto è un idiota o semplicemente frainteso

I gatti sono animali domestici popolari: ci sono un file si stima che 200 milioni di gatti da compagnia in tutto il mondo , con più gatti da compagnia rispetto ai cani da compagnia . I gatti vivono all'incirca 38 per cento delle famiglie canadesi , 25,4 per cento delle famiglie americane e 25 per cento delle famiglie europee .



Gatti sembrano anche essere un'ottima fonte di intrattenimento. Ci sono due milioni di video di gatti su YouTube e oltre e innumerevoli gatti famosi in Internet, come Grumpy Cat e Lil ’Bub, ciascuno con milioni di follower sui propri account sui social media.

Nonostante la popolarità dei gatti, come sa chiunque abbia avuto a che fare con un gatto, leggere i gatti non è sempre un compito facile. Un minuto possono cercare il tuo affetto e il prossimo possono picchiarti senza alcun preavviso apparente. Questo porta alla domanda: i gatti sono solo dei cretini o sono semplicemente fraintesi?



Linguaggio del corpo dei gatti

Anche se i gatti possono sembrare misteriosi, il loro comportamento può aiutarci a capire come si sentono. La posizione del corpo, della testa, delle orecchie e della coda di un gatto sono tutti indizi rivelatori.



Un gatto ansioso o pauroso possono accovacciarsi a terra, inarcare la schiena, abbassare la testa e appiattire le orecchie. I gatti timorosi o ansiosi possono anche ritirarsi all'indietro per sfuggire, nascondersi, far rizzare la pelliccia sul bordo (piloerezione), ringhio, sibilo, sputo , schiacciare o mordere.

Al contrario, un gatto contento potrebbe avvicinarsi a te con la coda in alto, con il corpo e la testa in posizione neutra e le orecchie in avanti. Durante il riposo, possono infilare le zampe o sdraiarsi su un fianco con le gambe distese.

Le emozioni dei gatti possono essere decifrate attraverso i loro diversi comportamenti. Lili Chin



Le espressioni facciali possono anche essere un indicatore di come si sentono i gatti. I ricercatori lo hanno scoperto alcuni individui possono facilmente distinguere le immagini di gatti che soffrono da quelle di gatti senza dolore . Nonostante ciò, l'intera gamma di espressioni facciali del gatto, comprese quelle realizzate in situazioni positive, non ha ricevuto molte indagini.

La maggior parte delle persone è povera lettrice di facce di gatto

In qualità di ricercatore post-dottorato in scienze animali, ho gestito un studio in linea in cui ai partecipanti sono stati mostrati brevi video clip di gatti in varie situazioni. Le situazioni positive erano quelle in cui i gatti si avvicinavano, ad esempio, al loro proprietario per i dolcetti. Le situazioni negative erano quelle in cui i gatti cercavano di evitare, ad esempio, ritirarsi da una persona a loro sconosciuta.

I video sono stati accuratamente selezionati in base a rigorosi criteri comportamentali e modificato per mostrare solo il viso di ogni gatto, rimuovendo qualsiasi potenziale linguaggio del corpo o indizi sulla posizione.



Un esempio di un video dallo studio: qui, un gatto sta impastando nel suo punto di riposo preferito, una situazione positiva.

Più di 6.300 persone provenienti da 85 paesi hanno valutato se il gatto in ogni video si sentisse positivo o negativo. In media, le persone hanno identificato l'espressione corretta nel 59% delle volte. Sebbene questo punteggio sia leggermente migliore rispetto a quello che le persone avessero semplicemente indovinato, suggerisce che molte persone trovano impegnativo il compito di leggere le facce dei gatti.

Un esempio di un video dallo studio: qui, un gatto si nasconde nella sala d'esame di una clinica veterinaria, una situazione negativa.

Sussurratori di gatti

Sebbene la maggior parte delle persone leggesse la faccia da gatto in modo scadente, un piccolo sottogruppo di persone (13%) era abbastanza abile, ottenendo un punteggio di 15 o superiore su un possibile 20 punti. Gli individui in questo gruppo hanno maggiori probabilità di essere donne rispetto agli uomini. Ciò non sorprende poiché la ricerca ha scoperto che le donne sono generalmente più brave nell'interpretare i segnali emotivi non verbali; questo è stato dimostrato con bambini umani e cani .

Ho scoperto che i sussurratori di gatti tendono anche ad avere esperienza di lavoro come veterinario o tecnico veterinario. Le persone in queste occupazioni incontrano quotidianamente un gran numero di gatti e devono imparare a interpretare il loro comportamento per riconoscere la malattia ed evitare lesioni.

Sorprendentemente (o no, a seconda della tua esperienza personale come proprietario di un gatto), i proprietari di gatti non sono più bravi a leggere le facce dei gatti rispetto alle persone che non hanno mai posseduto un gatto. Ciò può essere dovuto al fatto che i proprietari di gatti apprendono le complessità del proprio gatto attraverso interazioni continue, ma probabilmente non possono attingere a varie esperienze quando devono affrontare una serie di gatti sconosciuti.

Implicazioni per il benessere degli animali

Il mio lavoro ha dimostrato che i gatti mostrano espressioni facciali diverse e che queste espressioni facciali differiscono a seconda di come si sentono i gatti, sia positivi che negativi.

Essere in grado di leggere e interpretare queste diverse espressioni facciali può aiutare a garantire che i gatti ricevano cure adeguate. Ad esempio, le espressioni facciali possono indicare quando un gatto può provare dolore e richiedere un trattamento. Essere in grado di leggere le facce dei gatti può anche migliorare il legame tra i proprietari di gatti e i loro gatti, attraverso una migliore comprensione di come potrebbero sentirsi i loro gatti.

Mentre molte persone sembrano avere difficoltà a leggere le facce dei gatti, alcune persone sono in grado di leggerle bene. Ciò suggerisce che interpretare le facce dei gatti è un'abilità che potrebbe migliorare con l'addestramento e l'esperienza.

Pensi di poter essere un sussurro di gatti? Puoi testare le tue capacità di lettura del gatto prendendo questo quiz interattivo .

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su The Conversation di Lauren Dawson . Leggi il articolo originale qui .