Il compositore di Love, Death & Robots rivela 1 episodio da rivedere prima della seconda stagione

Per Rob Cairns, che ha composto Netflix Amore, morte e robot serie antologica significava non avvicinarsi mai a due episodi allo stesso modo.



Non solo le storie variano in lunghezza e tono, ma lo stile e il sottogenere dell'animazione cambiano da episodio a episodio. In un episodio, tre turisti robot vagano per la post-apocalisse molto tempo dopo che gli umani si sono estinti. In un altro, i contadini spaziali usano i mech per difendere la loro terra dalla popolazione aliena nativa. In un altro ancora, un archeologo e le sue armi a noleggio incontrano un vampiro che ha paura dei gatti. Sesso e azione alla Grindhouse. Orrore avvincente. Fantascienza dura. È tutto lì dentro Amore, morte e robot - e quei temi si riflettono nella musica composta da Rob Cairns.

Spesso costruisci un suono per uno spettacolo e, sebbene ogni episodio abbia le sue esigenze individuali, la tavolozza sonora complessiva e il tuo approccio alla serie sono unificati, racconta Cairns Inverso . Ma con una serie antologica, in particolare una come questa, la gamma stilistica è enorme: l'approccio, l'estetica - sia della musica che delle immagini - l'animazione, il genere, tutto.



Creato da David Fincher e Tim Miller, Amore, morte e robot è stato un successo quando è uscito nel marzo 2019, ma Cairns ha appena vinto un Annie Award a una cerimonia del gennaio 2020 per l'episodio Sonnie’s Edge, in cui una donna si cimenta in battaglie di bestie gladiatori bioingegnerizzate telecomandate. (Pensa a una battaglia Pokémon piena di sangue con, stranamente, una forte dose di eccitazione seguita da una svolta nodosa, e questo è Sonnie’s Edge.) Di tutti gli episodi da rivedere prima Stagione 2 arriva su Netflix (si spera) entro la fine dell'anno, 'Sonnie's Edge' è la prima scelta di Cairns.



Gli episodi durano dai 6 ai 17 minuti e sono animati da artisti di tutto il mondo. La maggior parte ha un regista diverso - in alcuni casi porta a una barriera linguistica - quindi il processo si presta a uno stile unico per ogni episodio sia nell'animazione che nella musica che lo accompagna.

Per Cairns, ciò a volte significava riflettere le culture o i periodi di tempo rappresentati nell'episodio. Come in 'Good Hunting, una favola sugli orrori dell'industrializzazione e della colonializzazione raccontata attraverso la storia di un huli jing (spirito di volpe) nella Cina del XX secolo.

Era ambientato in una sorta di Hong Kong dell'era coloniale britannica, dice Cairns. Questa è quindi un'opportunità per immergersi in alcuni linguaggi armonici e melodici tradizionali cinesi, oltre che in strumenti tradizionali. Ogni episodio di solito ha questo tipo di direzioni e scelte stilistiche che dipendono dal singolo regista.



Per The Dump, che si svolge in una discarica senziente, Cairns ha costruito questa intera tavolozza musicale fondamentalmente da una band di discarica dove tutto tranne l'armonica e il dobro era uno strumento rotto o qualcosa suonato male. Fracassava pezzi di mobili rotti o accordava strumenti in modo errato; suonava persino un dulcimer per basso con un arco da violoncello. Ricorda persino di averlo colpito con un martello.

L'attuale base verticale che è un po 'in primo piano è in realtà un violoncello che abbiamo sintonizzato fino alla gamma dei bassi, dice. Quando prendi corde di violoncello che sono molto più sottili delle corde di contrabbasso e intonate poi verso il basso in questo modo, l'intonazione diventa un po 'funky - molto più elastica e più morbida.

Spesso, conversare con i registi significava decidere se seguire o meno un percorso prevedibile: componi musica che gli spettatori si aspetteranno considerando il genere o li sorprendi con una svolta inedita? Per l'episodio Sonnie’s Edge, che ha un'atmosfera decisamente grintosa cyberpunk, Cairns e il regista Dave Wilson hanno evitato il synth-wave, lo stile musicale di riferimento per un sacco di fantascienza che ha visto una rinascita in uno degli altri beniamini di Netflix, Stranger Things .



Semplicemente non era abbastanza buio per il nostro mondo, ha detto Cairns. Volevamo qualcosa di un po 'più grintoso e spigoloso.

Non è mai entrato in un determinato episodio in un punto coerente del processo di produzione e talvolta ha lavorato su tre episodi contemporaneamente. Per Sonnie’s Edge, Cairns ha iniziato a sperimentare molto presto solo con una sceneggiatura e tavole di stile. I suoni strani che ha creato per esso basandosi solo su quello sono diventati una parte vitale della composizione finale che ha contribuito a definire la storia più ampia.

Ho speso molto del mio lavoro camminando su questa linea tra musica e sound design, ha detto. Ci sono alcuni momenti melodici più grandi: la musica quando l'annunciatore dà il Let’s get ready to rumble! discorso - che viene riprodotto come musica di partenza, come qualcosa che viene riprodotto nell'arena per aumentare la folla. Ma gran parte della colonna sonora è atmosferica e costruita con elementi di sound design piuttosto che elementi melodici. Soprattutto nell'animazione in cui tutto il suono è artificiale, è facile vedere come si sfocerebbe il confine tra musica ed effetti sonori.

La qualità più determinante per la colonna sonora di Sonnie’s Edge, forse la stranezza unica che ha vinto il premio Annie a Cairns, ha a che fare con uno strano concetto di intelletto appropriato che prefigura la grande svolta alla fine di Sonnie’s Edge.

Tutto ciò che sperimentiamo come esseri umani viene trasformato in segnali elettronici nel nostro cervello, dice. Questo concetto di affinità nell'episodio consente ai piloti di controllare le creature abitando la loro coscienza, quindi mi è piaciuta l'idea di giocare con i segnali e le imperfezioni all'interno dei segnali.

In numerosi momenti in Sonnie’s Edge, il suono sussulta o si interrompe, come il graffio di un disco o un momento di perdita di segnale sul televisore. Non è fino alla fine che arrivi a capire il motivo.

Il mostro di Sonnie (a destra) ha tentacoli affilati che sono la sua arma principale. Netflix

Dopo che Sonnie si rifiuta di lanciare un fiammifero, viene attaccata da alcuni mafiosi che uccidono il suo corpo umano solo per scoprire che Sonnie è già morta e la sua coscienza è stata intrappolata nella sua bestia per tutto il tempo, il che significa che ogni battaglia nell'arena è davvero vita o morte. Questo è letteralmente Sonnie's Edge. Mentre la maggior parte dei combattenti sono semplicemente in competizione, Sonnie sta combattendo per la sua vita.

Durante la maggior parte di quell'episodio, tutti i percorsi atmosferici hanno questi sottili momenti di interruzioni del segnale o anomalie, ha detto Cairns. Tutto ciò che Sonnie sperimenta come essere umano è, a causa del legame di affinità, solo un segnale.

È un modo sottile e inquietante per comunicare la sensazione che Sonnie sia davvero disconnesso dalla realtà, offrendo allo spettatore una sorta di uovo di Pasqua che rende la storia molto più ricca se vista una seconda volta.

Cairns spera di superare i suoi sforzi pluripremiati in Amore, morte e robot Stagione 2 , che è stato ordinato da Netflix nel giugno 2019 con Kung Fu Panda 3 il regista Jennifer Yuh Nelson come nuovo direttore supervisore.

Ormai, Cairns probabilmente ha le mani su tutte le sceneggiature della seconda stagione, quindi sembra possibile che potremmo vedere storie animate di fantascienza più taglienti con la sua musica prima della fine dell'anno.