La seconda stagione di Mandalorian commette un classico peccato dei western di Hollywood

I fan di Star Wars lo sapevano già Il Mandaloriano era un western spaziale, ma il Premiere della seconda stagione ha preso quella descrizione e l'ha seguita. Uno sconosciuto è entrato in città (anche se su uno speeder, non su un destriero) e ha liberato la gente del posto dal loro malvagio nemico per un prezzo: L'armatura di Boba Fett . C'era un saloon, uno sceriffo e quasi una sparatoria. Ma non tutte le influenze occidentali hanno funzionato a vantaggio della serie.



Nel bene e nel male, uno dei tratti distintivi del genere western è la dicotomia Cowboys e Indians. Queste due fazioni furono proposte come un modo americano progressista di combattere contro la natura antiquata e animalesca dei nativi americani. Il film western modello, l'epopea del 1939 Diligenza , è incentrato su una lotta contro gli Apache. I nativi americani in Diligenza sono trattati come poco più di un monolite, solo un'incombente forza di alterità da non sottovalutare.

Leggi la nostra copertura dell'episodio 2:



Il Mandaloriano si presta a questo modello di Cowboys and Indians in alcuni modi piuttosto evidenti. La città fantasma mineraria di Mos Pelgo di Tatooine rappresenta i coloni pionieri. I rozzi Tusken Raiders, i cosiddetti Sand People, sono usati per i loro millenni di esperienza nel trattare i draghi Krayt e quindi ricoprono un ruolo di nativi americani.



La Disney che rafforza questa visione del mondo obsoleta non è una novità. La storia dello studio nel raccontare storie dei nativi americani in film come Pocahontas e Fratello orso è turbato, nella migliore delle ipotesi. Anche se il parallelo non è inteso, gli individui nativi si vedono nei Tusken. In un'intervista di dicembre 2019 con DGO promuovere una mostra sulle prospettive indigene su Star Wars al Museo dell'Arizona settentrionale , Lee Francis, fondatore di Realtà native , ha espresso eccitazione nel vedere i Tusken. I Tusken, sai, quelli sono i nostri popoli, giusto? È come la patria degli Apache proprio lì.

Un Tusken punta un fucile da ciclista contro i podracers sottostanti. Lucasfilm

Interpretare Tuskens nello stesso modo in cui i vecchi western ritraggono la popolazione nativa non è unico Il Mandaloriano , o. Nel Una nuova speranza , sono trattati come una forza esterna per dare a Luke un assaggio del pericolo che dovrà affrontare. Nel La minaccia del Fantasma , sparano ai podracers.



Nel L'attacco dei cloni , Anakin trova sua madre morente in un campo di Tusken e in seguito dice a Padme che sono animali, e io li ho massacrati come animali. Certo, questo è usato per sottolineare la discesa di Anakin nel male, ma confrontarli con gli animali ricorda ancora questi film obsoleti e problematici. La rappresentazione degli indigeni come ostili non è una necessità, nemmeno in Star Wars. Gli Ewok sono indigeni di Endor, ma vengono mostrati come adorabili aiutanti della causa ribelle.

Nel Il Mandaloriano , Din Djarin ha trattato i Tusken con rispetto. Narrativamente, questo ha senso. È stato adottato in una razza misteriosa destinata a tenere nascosti anche i loro volti. Il problema è che questa gentilezza fondamentale è vista da coloro che lo circondano come un momento rivoluzionario. Anche una quarantina di anni dopo gli eventi di La minaccia del Fantasma , il resto della galassia guarda ancora i Tusken dall'alto.

Quando Mando cerca di convincere Cobb Vanth a lavorare con i Tusken, mostra loro il loro sacrificio rituale di un bantha al drago Krayt, affermando che hanno studiato il suo ciclo digestivo per generazioni. Quando il drago mangia un Tusken invece del bantha, ammette, potrebbero essere aperti ad alcune idee. È un momento spensierato nello spettacolo, ma un Tusken è appena morto, una perdita che viene spazzata via mentre la storia passa rapidamente alla scena successiva.



Cobb Vanth discute con un Tusken del loro passato violento. Lucasfilm

Più tardi, Cobb Vanth storce il naso alle tradizioni e alla cultura di Tusken, ma a malincuore si arrende quando Mando gli ricorda che il destino della sua città è in pericolo. Allo stesso modo, la gente di Mos Pelgo inizialmente si oppone all'assistenza dei Tusken, dicendo che hanno razziato le loro miniere e sono mostri. Quando alla fine cedono a un cessate il fuoco, la scena evoca i molti momenti di passaggio del tubo della pace nel film, come alla fine di Freccia Rotta , un film del 1950 considerato uno dei primi a ritrarre i nativi americani con simpatia.

Mentre ci sono sforzi per ritrarre l'esitazione di Cobb Vanth e del resto di Mos Pelgo in una luce negativa, Il Mandaloriano sono comunque riusciti a dimostrare che mentre i cittadini ei Tusken lavorano insieme, un gruppo è superiore all'altro. In molte riprese dello scontro con il drago Krayt, molti individui senza nome vengono inghiottiti per aumentare la posta in gioco. In un secondo momento, un buon 75 percento di queste vittime sono Tusken.

Nonostante Il Mandaloriano forse sta cercando di umanizzare e simpatizzare i Tusken, decisioni narrative - come trasformare i Tusken senza volto in carne da cannone - non promettono nulla di buono per la rappresentazione delle popolazioni native in Star Wars, intenzionali o meno. Ci sono stati passi da gigante nella loro caratterizzazione da quando sono stati mostrati per la prima volta confrontandosi con Luke, ma ovviamente c'è ancora spazio per crescere dai ruoli stereotipati visti a Hollywood 70 anni fa.

Il Mandaloriano La stagione 2 è ora in streaming su Disney +.