'New Mutants' è la conclusione perfetta del fallito universo cinematografico degli X-Men di Fox

quando I nuovi mutanti è stato rilasciato l'anno scorso nel mezzo del blocco di Covid, ha avuto a malapena alcun impatto.



L'ultima versione di Fox's X-Men serie fatta poco più di 46 milioni di dollari - una perdita significativa, considerando che il suo budget è stato stimato nella regione di $ 67 milioni. Era tutt'altro che una buona conclusione per il franchise, ma potrebbe anche essere l'illustrazione perfetta di come la proprietà dei supereroi Marvel dello studio si sia comportata nei suoi 20 anni di esistenza.

Con Nuovi mutanti finalmente in streaming (su HBO Max) come coda finale a due decenni di cinema degli X-Men irregolare, non c'è mai stato un momento per guardare indietro a tutte le volte in cui la 20th Century Fox ha sbagliato nel tentativo di guidare quella che avrebbe potuto essere la sua migliore difesa contro il Marvel Cinematic Universe.



Un inizio promettente

Anni 2000 X-Men è stato un importante passo avanti per i film a fumetti



Le cose non erano sempre così terribili. Quando il primo film della serie, intitolato semplicemente X-Men , è stato rilasciato nel 2000, è stato un grosso problema. Non solo era la prima volta che i fan della Marvel vedevano una delle loro proprietà di supereroi preferite sul grande schermo (no, 1986 Howard the Duck non contavano, e nemmeno il 1989 Il Punitore o anche di Wesley Snipes Lama ), ma è stata probabilmente la prima volta che un film di supereroi ha guardato oltre i costumi e i superpoteri per concentrarsi sulle relazioni interpersonali tra i personaggi.

Quella corsa iniziale di successo e accettazione non sarebbe durata. Dal terzo film della serie - 2006 The Last Stand - gli X-Men stavano cadendo a pezzi. La 20th Century Fox si è allontanata ulteriormente dai fumetti, alienando il suo pubblico principale nel processo. Ultimo atto ha anche risparmiato sullo sviluppo del personaggio (e sul buon senso) per concentrarsi invece sullo spettacolo visivo, portando a grandi battaglie CGI senza una posta in gioco chiara.

Una tendenza crescente verso il generico non è stata sufficiente a condannare il franchise da solo. Invece, il colpo mortale per la rilevanza dei film X-Men della Fox è venuto da una fonte esterna: il debutto dei Marvel Studios nel 2008 Uomo di ferro e tutto ciò che ne è seguito.



È tutt'altro che unico affermare che i film della Marvel hanno cambiato ciò che il pubblico si aspetta dai film di supereroi. Le prove sono tutt'intorno, non ultimo il dominio culturale ed economico che la Marvel ha raggiunto in poco più di un decennio da allora. La Marvel non ha solo conquistato un pubblico, ma ha insegnato a quel pubblico ad aspettarsi una serie di cose dai loro film di supereroi, da qualsiasi studio - e quelle erano aspettative che Fox faticava a soddisfare, o addirittura a capire.

Come la Marvel ha battuto Fox

Deadpool in Origini degli X-Men: Wolverine .Volpe

Il fascino di un film dei Marvel Studios è allo stesso tempo semplice e complesso. In poche parole, è che un film Marvel traduce con successo l'esperienza dei fumetti sul grande schermo. I film Marvel hanno una formula in termini di tono - un po 'di eccitazione, un po' di umorismo, non poca quantità di fan service - ma al centro di tutti loro c'è una promessa inespressa: Questo è il vero affare. Non abbiamo paura di come possono diventare le cose dei fumetti .



Ciò è in contrasto con quello di Fox X-Men film, che spesso sembravano quasi spaventati dal loro materiale originale. Nel primo film dello studio, Ciclope prende persino in giro i costumi dei fumetti della squadra di supereroi con i suoi famigerata linea di spandex . Ma è diventato dolorosamente ovvio nel primo Fox X-Men per essere rilasciato dopo Uomo di ferro : probabilmente il peggior film di X-Men di sempre, Origini degli X-Men: Wolverine .

Il primo tentativo di espandere il franchise al di fuori della serie principale, Origini degli X-Men: Wolverine è un flashback esteso e imbottito completamente privo di umorismo. L'introduzione di Deadpool come un personaggio cupo senza retroscena o personalità esemplifica al meglio quanto la piccola Fox stesse pensando di creare personaggi divertenti che i fan vorrebbero rivedere nei film futuri. Origini è quasi il film anti-MCU, uscito in un momento in cui era esattamente l'opposto di ciò che il pubblico voleva.

A merito di Fox, lo studio si è reso conto del suo errore quasi immediatamente e ha tentato di correggere la rotta con le sue prossime versioni, ma X-Men: prima classe ei suoi successivi follow-up mantengono un senso di cautela su quanto lontano prendere le cose, tirandosi indietro dagli elementi più oltraggiosi apparentemente senza motivo. Immagina un file Dark Phoenix che in realtà presentava lo Shi'Ar dalla testa di piume dei fumetti, o anche semplicemente costumi che riecheggiavano l'aspetto dei fumetti dei personaggi; è così lontano da ciò che è apparso sullo schermo da essere quasi incredibile.

L'unica eccezione a questo è notevole: il Piscina morta film condividono un atteggiamento simile a tutto ciò che va bene per i film Marvel, e sia nel personaggio del titolo che nel secondo film, Cable, presentavano probabilmente le traduzioni più accurate nei fumetti dell'intero franchise. Non è certo una sorpresa che siano stati tra i più riusciti X-Men i film che Fox ha pubblicato, ma anche allora, lo studio ha evitato di collegare completamente il suo personaggio più popolare al resto del suo universo cinematografico.

Nuovi mutanti, vecchi problemi

I nuovi mutanti è una fine triste ma appropriata per il franchise di X-Men di Fox

La riluttanza a impegnarsi completamente nel bit è insita I nuovi mutanti. È un film pieno di tropi cinematografici dell'orrore a cui manca il calore, la stupidità - l'ossessione di Sunspot per Magnum PI ! - e gli elementi più ridicoli dei fumetti, un fatto riassunto dalla trasformazione di Lockheed da un vero drago a un uovo di Pasqua di burattini. Nuovi mutanti è una triste fine per l'X-Universe di Fox, ma è anche curiosamente adatta.

Ci sono lezioni da imparare dai 20 anni di Fox con gli X-Men: abbi meno paura del materiale di partenza e abbraccia di più indignato parti della mitologia dei fumetti, principalmente, ma non sono lezioni di cui il nuovo studio responsabile del futuro cinematografico della proprietà ha davvero bisogno.

La Marvel ha predicato quel vangelo, e ora che gli X-Men sono saldamente nelle grinfie dell'abbraccio aziendale della Disney, i fan dei fumetti potrebbero finalmente ottenere il film che pensavano sarebbe uscito dopo gli anni 2000 X-Men , ma alla fine non è riuscito a concretizzarsi dopo due decenni e 13 film.