L'unico film d'azione che devi guardare prima che lasci Netflix questa settimana

I film vengono e partire a partire dal Netflix tutto il tempo e non ci si può aspettare che tenga traccia di ogni film che lascia il servizio di streaming in un dato mese. Ecco dove Inverso arriva, e questa settimana, c'è solo un film in cui davvero bisogno da guardare su Netflix prima della partenza sabato 30 maggio.



Dire Epidemia è un film 'tempestivo' nella pandemia di Covid-19 è come chiamare Giorno dell'Indipendenza tempestivo dopo l'11 settembre. Il film parla di una malattia mortale, sì, ma è qui che finiscono le somiglianze.

In questo film sorprendentemente stupido e datato, una malattia ospitata da una scimmia di contrabbando venduta in un negozio di animali trasforma una piccola città della California in una zona di guerra. E intendo davvero zona di guerra. Le forze armate statunitensi si mobilitano - molto vicine! - con carri armati e pistole cariche mentre calpestano i cittadini, nessuno dei quali indossa maschere. Hanno le loro pistole puntate solo su idea di una minaccia. Per tutto il tempo, una squadra di dottori fantasiosa girava in abiti HAZMAT come se fossero gli acchiappafantasmi, uno dei quali ha un'ex moglie che praticamente fa peggiorare l'intera cosa.



Epidemia è il film che coloro che protestano contro le restrizioni del Covid-19 pensano di vivere. È in tutti i sensi della parola un film di Hollywood, uno che prende una singola premessa - una malattia virale in una piccola città - e gli dà la vera infezione delle note dello studio, con inseguimenti in elicottero e una sottotrama romantica che si frappone. niente di autentico e interessante. La malattia in sé non viene mai nominata e fa ammalare le sue vittime più velocemente di un morso di zombi.



Ma la novità del film è il suo divertimento. Nel bel mezzo di una vera e propria pandemia, e in un mondo in cui quello di Steven Soderbergh Contagio esiste, Epidemia è un'attrazione da spettacolo da non perdere mascherata da una farsa di Hollywood. E poiché mancano solo pochi giorni su Netflix, maggio 2020 è il momento perfetto per rivisitare come la metà degli anni '90 pensava che dovesse apparire un disastro medico.

Dustin Hoffman, Rene Russo e Morgan Freeman recitano nel film sul disastro medico del 1995 'Outbreak'. È in streaming su Netflix fino al 30 maggio Warner Bros / Punch Prods / Kopelson / Kobal / Shutterstock

Capire Epidemia , devi tornare indietro di un anno prima del suo rilascio. Nel 1994, seduto in cima al mese di giugno New York Times elenco dei best seller era La zona calda , un libro di saggistica del giornalista e autore Richard Preston. Basato su al 1992 Newyorkese articolo sull'epidemia di Ebola del 1989 in Virginia che ebbe origine nelle scimmie di laboratorio, il libro divenne il centro della sua stessa febbre: una guerra di offerte tra studi cinematografici di Hollywood.



La 20th Century Fox è uscita vittoriosa. Ma la Warner Bros., che ha partecipato e perso la guerra, ha deciso di farlo proprio film di disastro biologico. Con l'aiuto di Arnold Kopelson, produttore di successi come Plotone (1986) e Il fuggitivo (1993) e amico di un medico di pronto soccorso diventato sceneggiatore Lawrence Dworet , Rilasciato dalla Warner Epidemia nel 1995.

Diretto da Wolfgang Peterson, il film presenta un cast stellare che include Dustin Hoffman, Rene Russo, Morgan Freeman, Donald Sutherland, Kevin Spacey, Cuba Gooding Jr. e Patrick Dempsey nei panni di un adolescente punk che diventa 'Paziente Zero'. Hoffman conduce il film nei panni del colonnello Sam Daniels, MD, un virologo di USAMRIID che sfida gli ordini di rintracciare la malattia (a un certo punto, finisce sulla barca sudcoreana dove la scimmia è stata contrabbandata). Rene Russo interpreta Robby, l'ex moglie di Sam e un medico che inizia un nuovo lavoro al CDC proprio mentre le cose vanno al diavolo.

In 'Outbreak', la malattia senza nome ha origine in una scimmia infetta contrabbandata dall'Africa. L'incidente rispecchia lo scoppio dell'ebola nel 1989 in Virginia.Peter Sorel / Warner Bros / Punch Prods / Kopelson / Kobal / Shutterstock



Epidemia si autodefinisce un film disastro medico, ma non lo è. È un film di guerra nazionale senza un esercito nemico. La malattia è sia un espediente della trama che un antagonista, che funge da cuneo tra Hoffman e chiunque altro si trovi sulla sua strada, incluso un inspiegabilmente malvagio Donald Sutherland (come il maggiore generale McClintock) che esiste esclusivamente ai fini di uno scontro a fuoco in elicottero.

Confronto Epidemia alla vita reale nel 2020 o al film più intelligente e un po 'nichilista del 2011 di Soderbergh Contagio rivela tutti i modi Epidemia non è all'altezza. È un film di Hollywood in tutto e per tutto, che sceglie uno spettacolo esplosivo e un pizzazz quando non è quello che dovrebbe aspettarsi chiunque entri in un film sulla malattia. Non è che un film non possa divertirsi - di nuovo, Contagio esiste, e fa cose legittimamente elettrizzanti come il crollo dell'ordine sociale senza cercare di superare quello di Michael Bay seconda unità - ma i sapori giustapposti del film di 'film sulla malattia' e 'film di guerra' non riescono a fondersi quando accoppiati insieme.

Ma se guardare il film su Netflix è un modo garantito per convincerti a rimanere in casa, anche se il tuo governatore 'riapre' la tua economia locale, allora ti sto dicendo: non uscire. Orologio Epidemia . Solo una di queste cose non farà tanto male.

Epidemia lascia Netflix il 30 maggio.