Recensione di 'The One': il nuovo dramma di fantascienza di Netflix ti farà temere il vero amore

Nel nuovo Fantascienza Netflix serie L'unico , appuntamenti in linea ottiene più di una semplice revisione; diventa completamente irrilevante.



Otto episodi in totale, L'unico (in streaming il 12 marzo) è Netflix ultima fatica fantascientifica , questa volta esaminando le ramificazioni di un'innovazione tecnologica che rende datazione obsoleta . Il nome del servizio: The One. Che aspetto ha la società quando puoi scoprire la tua anima gemella geneticamente garantita? In caso di L'unico , i risultati sono brutali: picchi nei tassi di divorzio, coppie consolidate lacerate dalla gelosia - e nel caso del personaggio principale della serie, l'innovativa creatrice di The One Rebecca Webb (interpretata da Hannah Ware), il risultato è un viaggio sgradito direttamente dentro sotto i riflettori, armadio pieno di scheletri al seguito.

L'unico segue una serie di personaggi diversi mentre le loro vite vengono cambiate dal servizio. Una è appena stata abbinata e le domande su se stessa come anima gemella non sono del tutto ciò che si aspettava. Un altro è sposato e diventa geloso dell'ipotetica coppia di suo marito.



E poi c'è Ware nei panni di Rebecca, un potente magnate della tecnologia la cui immagine nasconde un segreto mortale che farà di tutto per nascondere. Immaginare Specchio nero incontra Grandi piccole bugie .



Rebecca ha dovuto creare un guscio piuttosto duro per ottenere ciò che voleva, dice Ware Inverso sul suo ruolo nella serie.

Rebecca in un flashback mentre sviluppa la tecnologia del matchmaking. Netflix

Quel guscio esce con tutta la sua forza nella primissima scena della serie. In esso, Rebecca di Ware tiene un'appassionata conferenza stampa sull'esistenza del vero amore - ma più tardi, nello stesso episodio, ricatta un membro del Parlamento che cerca di limitare la profilazione genetica.



In qualche modo, è difficile vedere Rebecca come una cattiva, nonostante sia in disaccordo, ideologicamente o personalmente, con ogni altro protagonista di L'unico Molte trame. Come attrice, devo umanizzarla in qualche modo, dice Ware, ma se è un eroe o un cattivo dipende dallo spettatore. Agli occhi di Ware, almeno, Rebecca è una donna che cerca di rendere il mondo migliore, che cerca di rendere migliore la vita delle persone. E mentre inseguire quel sogno, indipendentemente dal costo, è la sua missione, è anche la sua rovina.

L'unico gusta nella zona grigia tra eroi e cattivi, tra amore e tradimento, e tra utopia e distopia. Mentre la serie ha terminato le riprese poche settimane prima che la pandemia Covid-19 chiudesse i set a livello globale, la trama sembra ancora fin troppo familiare a coloro che stanno ancora cercando di uscire insieme mentre si allontanano socialmente. Nel primo episodio, due personaggi sono abbinati a The One, ma uno vive a Londra, l'altro a Barcellona. Hanno il loro primo incontro iniziale tramite Zoom, o qualunque cosa stiano facendo, e c'è questa palpabile attrazione. Sono contento che funzioni ancora. Ware dice. Potrebbe non essere intenzionale, ma sicuramente aggiunge un po 'di realismo.

Rebecca reclamizza The One in una conferenza stampa. Netflix



Il ruolo di Rebecca come scienziato trasformato in sensale di matrimonio diventato magnate della tecnologia si è mostrato nel corso di molti anni, con l'unica linea che è stata il suo stile in evoluzione. Nei flashback, Rebecca indossa jeans casual, i capelli sciolti in onde sciolte. Ma nel presente, indossa quella che potrebbe essere descritta solo come un'uniforme: abiti oversize ma sartoriali, camicie abbottonate a fantasia, capelli raccolti in un pompadour e uno chignon.

Nel mondo della tecnologia, questa uniforme è la norma. Steve Jobs, ovviamente, indossava il suo classico dolcevita e Mark Zuckerberg regna sull'impero di Facebook indossando la stessa felpa con cappuccio ogni giorno. Ma un'amministratore delegato donna non avrebbe lo stesso spazio per vestirsi.

So che stiamo andando molto meglio nel mondo del lavoro, dice Ware, ma sento ancora che come donna c'è ancora qualcosa che dobbiamo dimostrare.

Rebecca affronta il detective assegnato a un caso nel suo passato. Netflix

Nella ricerca del ruolo, Ware ha studiato due donne per ragioni specifiche, anche se diverse: l'amministratore delegato di Theranos in disgrazia Elizabeth Holmes e il primo ministro britannico Margaret Thatcher.

Hanno fatto di tutto e devono essere abbastanza spietati sulla scia di ciò, dice Ware. Stavo guardando la Thatcher perché la trovavo affascinante sotto questo aspetto. Certo, era il Primo Ministro negli anni Ottanta. Quello è stato un periodo molto diverso per le donne, ma penso che molte cose siano ancora valide.

Dietro i costumi, l'inganno, i colpi di scena della fantascienza, L'unico è una storia basata sulla fantascienza di come affrontiamo il caotico business dell'amore e di come si scontra in un mondo sempre più dipendente dalla tecnologia. Al giorno d'oggi, così tanto può essere previsto, tracciato e manipolato usando la scienza. L'attrazione sembra essere l'ultima frontiera. Mentre ci sono servizi di appuntamenti che lo fanno in effetti utilizzare le informazioni genetiche , non c'è niente come L'unico ancora. Ma questo è ciò che lo rende uno spettacolo così guardabile e pericoloso.

Riguarda l'amore, dice Ware del suo personaggio in particolare e L'unico in generale, ma anche l'amore è una debolezza.

L'unico è in streaming su Netflix a partire dal 12 marzo.