Raya and the Last Dragon è la migliore epopea post-apocalittica dai tempi di Mad Max: Fury Road

Non abbiamo una parola per la formula Disney. Ma come spettatori, lo sappiamo quando lo vediamo. Prendi un posto esotico, segui un giovane eroe, dai loro magie, simpatici compagni di animali e mentori saggi, espressi da celebrità che parlano in modo anacronistico, e sì! L'animazione è bellissima, gli adulti piangono, la colonna sonora sta vincendo premi e il gioco è fatto: un film Disney.



Non sorprende conoscere l'ultima versione della Disney, Raya e l'ultimo drago , sopra Disney +, è un altro lavoro esemplare che consolida ulteriormente il dominio dello studio in questo spazio con quella formula. È un vincitore facile, vale il cartellino del prezzo premium `` Premier Access '', poiché il film è classicamente Disney.

Nel Raya e l'ultimo drago , La magia della Disney si dirige nel sud-est asiatico, dove thailandese, vietnamita, indonesiana, filippina e altre culture si uniscono per influenzare questo film dal design impeccabile e pieno di lacrime sulla fiducia e l'unità oltre i confini. Mentre sacrifica una playlist pronta per Broadway (il compositore James Newton Howard arriva ancora con una colonna sonora synth / hip-hop) e una posta in gioco davvero emotivamente straziante, i suoi nuovi cambiamenti alla routine Disney e annuisce a epiche di genere come Avatar: l'ultimo dominatore dell'aria , Mad Max: Fury Road , Ocean's Eleven e Tomb Raider i videogiochi compensano un copione dei pesi medi.



Nel Raya e l'ultimo drago , Kelly Marie Tran e Awkwafina recitano in una nuova avventura fantasy Disney che evoca Avatar: l'ultimo dominatore dell'aria e Mad Max: Fury Road .Walt Disney Pictures



Dai registi Don Hall e Carlos López Estrada e dagli scrittori Adele Lim e Qui Nguyen, Raya è incentrato sulla principessa guerriera titolare, doppiata da Star Wars: Gli ultimi Jedi la veterana Kelly Marie Tran. Quando la incontriamo, Raya è nelle fasi iniziali del suo dovere di guardiana designata della gemma del drago, una reliquia contenente la magia degli ultimi draghi. L'ambientazione del film, Kumandra, è distopica, un regno post-drago che una volta era unificato, ma ora è diviso per l'assenza di draghi che proteggevano Kumandra dai mostri chiamati Druun.

Ora diviso in territori feudali, uno sforzo di sensibilizzazione del padre di Raya, Benja (Daniel Dae Kim), va di traverso quando le fazioni rompono la gemma del drago e rubano i pezzi, scatenando il Druun nel processo. Sei anni dopo, un'anziana e più saggia Raya vaga per un Kumandra più desolato prima di risvegliare Sisu (Awkwafina), un antico drago d'acqua e l'ultimo della sua specie.

Tranne un problema. 'Sarò sincero con te,' dice Sisu, con la voce immediatamente riconoscibile di Awkwafina. 'Io non sono come, il migliore Drago. Lo sai?' (La continua spiegazione di Sisu, una parte incredibile che coinvolge una metafora dei compiti a casa del 'progetto di gruppo', mi ha lasciato senza fiato.) Insieme, Raya e Sisu lavorano per ricordare i pezzi della gemma del drago e ripristinare la vita e la pace in Kumandra.



Walt Disney Pictures

In una parola, Raya è ventilato. È un'avventura d'azione snella e piacevole con entusiasmanti arti marziali (impressionante, dato che alla CGI manca l'impatto e la gravità che rendono iconico il kung fu live-action) e personaggi colorati, alcuni più divertenti di altri. La sua sceneggiatura non serpeggia o si incurva, ma non colpisce mai al di sopra della sua classe di peso. Almeno due interruzioni espositive si verificano nei primi 25 minuti, il che indica una mancanza di fiducia nelle capacità degli scrittori o un intervallo di attenzione del pubblico. I 'Druun' sono una forza della natura vuota che spinge il complotto fuori dall'obbligo piuttosto che dall'urgenza genuina.

Ma ci sono degli svantaggi convincenti per Raya, Sisu e la 'Compagnia della gemma' (personaggi secondari composti da persone di altri territori). Raya I 'cattivi' di S sono Namaari (Gemma Chan), un'altra principessa di una famiglia rivale nelle Isole Fang, e sua madre, Virana (Sandra Oh). Ricordando le profondità viste in Thanos della Marvel, Virana e Namaari sono antagonisti dimensionali i cui obiettivi finali non sono egoisti ma altruisti. Per loro, la famiglia di Raya ha accumulato la gemma del drago per farla stare carina per generazioni, e gli isolani Fang credono di poter fare un lavoro migliore per tutta Kumandra.



Nonostante alcune righe di Namaari che indichino che non tutto ciò che luccica è oro sull'isola di Fang, Raya purtroppo non si impegna mai a seguire il filo insolito ma avvincente della politica di classe. Tuttavia, questi antagonisti sono un netto cambiamento di ritmo rispetto ai cattivi standard della Disney di matrigne e streghe. (Non hai mai tifato per Jafar, ma potresti ritrovarti a schierarti con Namaari.)

Raya e l'ultimo drago è un'entusiasmante azione fantasy un po 'leggera e coinvolgente.Walt Disney Pictures

Ambientato in una versione romanzata di una regione reale, Raya e l'ultimo drago ricorda i film del passato come Aladdin e Congelato sopra l'ispirazione cinese Mulan . Ma Raya condivide cose in comune con l'eroe popolare cinese. Entrambi sono guerrieri ferocemente indipendenti che cercano di salvare le loro case trovando il vero amore. Raya si unisce alla compagnia di Merida e Moana come un'altra principessa senza interessi amorosi etero, ma la sua accesa rivalità con Namaari è aperta ai caricatori queer.

Detto questo, Raya sta saldamente in piedi. Tenendo sfumature di Guerre Stellari 'Rey e Leggenda di Korra Korra, Raya è un'eroina immediatamente iconica le cui pietre di paragone visive di un cappello da sole e armi filippine indigene (se sei curioso, i suoi bastoni sono 'kali' e la sua spada è un 'kris') creano una miscela eccitante e raramente vista di design del sud-est asiatico e polpa Disney. Se siamo fortunati ad avere Halloween quest'anno, puoi scommettere che Raya sarà il nuovo costume preferito, specialmente per le ragazze del sud-est asiatico. (Finalmente, noi avere una principessa Disney!)

Non puoi chiedere di più Raya e l'ultimo drago . La storia scorre senza così tanto peso morto, l'azione è di prim'ordine, soprattutto per la CGI, i personaggi sono adorabili - Sisu è, gioco di parole, una creatura veramente animata grazie al tempismo comico di Awkwafina - e il suo design visivo, sia il suo la pura immaginazione e la fedeltà tecnica sono notevoli. (Ti sfido a non essere ipnotizzato dalla consistenza del pelo di Sisu o dalla schiuma e dalle increspature dell'acqua.) Sebbene la storia abbia un impatto emotivo e risonante meno di quello di cui è capace la Disney, non si ferma Raya e l'ultimo drago dall'avere una forma di magia tutta sua.

Raya e l'ultimo drago streaming su Disney + Premiere Access il 5 marzo.