Devi guardare questo influente film di fantascienza prima che lasci Netflix questa settimana

'Ho la madre di tutti i fottuti postumi di una sbornia.'



Questa è una delle prime cose che sentiamo dall'eccentrico miliardario Nathan Bateman, un fratello barbuto che prende a pugni un sacco pesante all'aperto. C'è una vera montagna con un fiume che scorre alla sua sinistra e non si sta nemmeno godendo la vista. Sta solo boxando.

Ecco come entriamo Ex machina . Uno dei film di fantascienza più influenti degli anni 2010, il debutto alla regia dell'autore / sceneggiatore Alex Garland è un film di fantascienza carico di atmosfera, tensione e critiche confuse della mascolinità alfa che si trova nel mondo della tecnologia. È un thriller fenomenale a pochi passi dall'essere un film horror a tutti gli effetti. Il suo arrivo nel 2015 sembra preveggente, perché qui siamo nel 2020 furiosi con i giganti della tecnologia per aver minato la nostra privacy e confuso complicità nella supremazia bianca con la libertà di parola. In cima a tutto ciò, Ex machina è l'unico film che devi riprodurre in streaming su Netflix prima che esca il 25 luglio.



Nel Ex machina , il programmatore di computer Caleb (Domnhall Gleason) è il fortunato impiegato di un gigante della tecnologia che vince un concorso aziendale interno. Il suo premio: una settimana di soggiorno presso la residenza del grande capo, Nathan Bateman (Oscar Isaac), un solitario culto della personalità la cui sontuosa residenza è un segreto allettante.



Quando Caleb arriva, Nathan gli rivela Ava (Alicia Vikander), un androide realistico con un'intelligenza artificiale rivoluzionaria capace di pensiero e coscienza. Ma quando Nathan non sta guardando, Ava avverte Caleb del suo capo, rivelando che non ci si deve fidare.

Domnhall Gleeson (a sinistra) e Oscar Isaac (a destra) in 'Ex Machina' di Alex Garland. Meno di un anno dopo, i due si sarebbero riuniti sui lati opposti del recinto eroe-cattivo in 'Star Wars: Il risveglio della forza'.

Come se ricevesse lo stesso suggerimento di scrittura che ha portato Mike Judge a fare Silicon Valley per HBO, il film di Garland inquadra il mondo irregolare dei miliardari della tecnologia e degli umili ingegneri in una satira penetrante. È un film sui cosiddetti capi fantastici che cercano di essere tuoi amici o familiari, spesso in misura preventiva per tenere in riga quei dipendenti. 'Possiamo essere solo due ragazzi?' un sudato Nathan chiede a Caleb nel tentativo di disarmarlo. 'Non tutta la faccenda datore di lavoro-dipendente?' Dopo una stretta di mano, Nathan dà a Caleb la sua chiave magnetica e un accordo di non divulgazione.



Ex machina è una storia originale di Garland, il cui libro del 1996 La spiaggia guadagnato il plauso della critica e lo ha trasformato in una voce per la generazione X . Dopo che la gente di Garland ha trascorso gli anni del college con lo zaino in spalla, si è stabilita nella forza lavoro e ha definito lo spazio ufficio moderno come lo conosciamo. Anche se Ex machina trascorre solo pochi minuti nella sua apertura in un vero ufficio, il film è definitivamente una satira d'ufficio nello spirito di Spazio ufficio o L'ufficio.

In Nathan, un personaggio segnato dal bere pesante e dalla misoginia casuale, Ex machina è un incubo su un superiore emotivamente violento che dondola amicizia in cambio di complicità.

Un punto cruciale nel film arriva quando si rende conto di Caleb e del pubblico con cui ha a che fare. A metà del film, la serva senza parole di Nathan, Kyoko (interpretata dalla modella / attrice Sonoya Mizuno) si unisce a Nathan in una routine di danza sopra le righe che è scandalosamente, stranamente ben coreografata. Quasi come Kyoko è programmato in quel modo.



Sonoya Mizuno e Oscar Isaac, in 'Ex Machina.'Moviestore / Shutterstock

Ex machina si presenta come una satira della cultura tecnologica, ma Garland offusca quanto del suo film sia una parodia e quanto di esso sia un vero feticcio per un artista che ha viaggiato con lo zaino in spalla in tutto il sud-est asiatico .

Anche la fantascienza ha un feticcio asiatico visibile. Si manifesta nelle insegne al neon di Blade Runner , nella frequente citazione di George Lucas di Akira Kurosawa, in mandarino-inglese di Lucciola , e nella pioggia di codice verde di La matrice . Di conseguenza l'industria tecnologica, piena di persone che divorano la fantascienza, ne ha moltissime ragazzi bianchi che amano le donne asiatiche . 'Sono una delle tante ventenni dell'Asia orientale che vivono nella Bay Area', ha scritto Chin Lu in a Italico grassetto blog nel 2013. 'Ho perso il conto di quanti ragazzi si sono avvicinati per dirmi che le loro ex fidanzate sono asiatiche'.

Ex machina vuole essere una satira di questo feticismo, ma inciampa nello sforzo. Poco prima della scena del ballo, Kyoko si sbottona la camicetta - bianca e di seta e complimentosa per la sua corporatura snella - come se fosse pronta a darsi a Caleb, che protesta. Molto tempo dopo, Caleb trova Kyoko, ora nuda, che si strappa stranamente la pelle per rivelare uno scheletro robotico disumano al di sotto.

La mutilazione di una donna asiatica muta e sexy non è andata persa ad alcuni critici. In un saggio del 2017 su medio , Trevor Richardson ha sottolineato che Kyoko è 'un esempio appropriato ... di stereotipi comuni di feticizzazione delle donne asiatiche servili'. Mentre la programmazione di Kyoko promuove la malvagità di Nathan, Richardson sostiene che è ancora 'in linea con gli stereotipi frequentemente associati alle donne asiatiche che le posizionano come sottomesse, sessualmente o in altro modo, specialmente agli uomini bianchi'. (Isaac stesso è etnicamente guatemalteco-cubano, ma il suo ruolo di Nathan è fortemente codificato per essere bianco.)

Ci sono, ovviamente, peli da spaccare. Kyoko si è rivelato non essere il solo servo femminile di Nathan. Ci sono scheletri androidi bianchi e neri (e più asiatici) nell'armadio segreto di Nathan. Ma il film ha dei problemi molto chiari che non possono essere ignorati. Forse per sua insoddisfazione, Ex machina continua quello che tanti altri film di fantascienza come ha fatto prima.

Allo stesso tempo, il trionfo del terzo personaggio principale del film e il casting di Garland di Mizuno in un ruolo centrale più attivo nella sua serie Hulu spiritualmente simile Devs suggerisce Ex machina ha una sorta di missione progressista. È solo in contrasto con la bella pelle che avvolge.

Ex machina è ora in streaming su Netflix fino al 25 luglio.