Devi guardare questo thriller di fantascienza prima che lasci Netflix questa settimana

Prima che Kevin Feige lanciasse il Marvel Cinematic Universe , un Kevin diverso dal New Jersey ha creato un universo cinematografico condiviso di stoner, fannulloni e Guerre stellari secchioni. Ma dopo aver lasciato il suo 'View Askewniverse' con Cancellieri II nel 2006, il regista Kevin Smith ha abbracciato un lato oscuro della sua abilità artistica con storie che si sono allontanate molto dalla Garden State Parkway.



Il risultato è stato una trilogia disordinata ma audace di film dell'orrore che ha raggiunto il picco nel mezzo con il bizzarro horror del corpo Zanna . Un'improbabile alleanza tra Smith e la prestigiosa casa A24, Zanna è il film horror che devi guardare prima che lasci Netflix il 18 luglio.

A Los Angeles, Wallace (Justin Long) e il suo migliore amico Teddy (Hayley Joel Osment) sono i padroni di casa di un impero di podcast grossolano. Wallace vola in Canada per intervistare una nuova celebrità virale, solo per scoprire che si sono suicidati per l'imbarazzo. Alla disperata ricerca di una storia, Wallace trova un annuncio per un coinquilino, che offre l'affitto gratuito in cambio dell'ascolto di quelle che l'ospite promette sono storie molto interessanti.



Wallace accetta l'offerta e incontra Howard Howe (Michael Parks), un ex marinaio su una sedia a rotelle con grandi storie su un tricheco che gli ha salvato la vita. Howard avvelena poi Wallace, che si sveglia e scopre che gli sono state amputate le gambe. Howard rivela presto i suoi piani per trasformare chirurgicamente Wallace in un tricheco per ricreare i suoi vecchi ricordi di essersi perso in mare.



Justin Long recita in 'Tusk' nei panni di un podcaster che diventa vittima del piacere malato di un serial killer

Un miscuglio empio che unisce Il massacro della sega a catena del Texas con Il millepiedi umano , Zanna inizia come un serio tentativo di Smith di creare un'arte che sembri squilibrata e disumana. È una cosa audace da parte di qualcuno il cui lavoro è stato per lo più leggero e serio per la maggior parte degli anni 20. Anche nei suoi film emotivamente difficili, come A caccia di Amy e Jersey Girl , c'è sempre un sorriso sui volti di tutti quando scorrono i titoli di coda.

Sfortunatamente per Zanna , che inizia come un vero sforzo di Smith, l'autore se la cava a modo suo. È un film con una prima metà spettacolare e una seconda metà tonalmente dissonante e brutta. Alla fine, non è chiaro come dovremmo sentirci. Quando il tricheco di Justin Long viene rivelato, lo shock diventa horror e l'orrore diventa una brutta commedia.



Il lamento agonizzante di Long, presumibilmente a causa di un trauma che ha derubato un podcaster della parola, finisce per sembrare uno strano scherzo. Johnny Depp, che inspiegabilmente appare come un detective del Quebec, è una battuta finale trascinata troppo a lungo con l'unico scopo di dispensare l'infinito fascino di Smith per gli accenti canadesi. Quella Zanna è illuminato come una commedia, come gli altri film di Smith, rende chiaro che Smith aveva dei ripensamenti sull'alienare il suo pubblico incorporato.

Justin Long e Genesis Rodriguez in 'Tusk' A24

Zanna non è neanche lontanamente vicino ai film migliori o addirittura più interessanti di Smith. Quell'onore è ancora combattuto tra il suo dramma romantico A caccia di Amy e la sua satira cattolica Dogma , un film che non puoi riprodurre in streaming su nessun servizio esistente a causa della sua proprietà sotto il diavolo . (Così eccolo su YouTube .) Ma Zanna rimane un'affascinante anomalia nella filmografia del regista, il punto centrale di un periodo sperimentale per Smith che finalmente si è avventurato oltre la sua zona di comfort.



La creazione di Zanna e le circostanze alla sua creazione in molti modi eclissano il film stesso. Innanzitutto, le sue origini possono essere trovate in un episodio di Podcast di Smith dove lui e il co-conduttore Scott Mosier hanno letto un annuncio Gumtree per un proprietario di casa che offre spazio libero, a condizione che l'ospite si vesta come un tricheco.

Affascinati allo stesso modo in cui gli stoner sono affascinati dalle loro mani, Smith e Mosier inventano una storia ispirata alla pubblicità. Smith conclude il podcast sfidando i suoi ascoltatori a dire loro se è un film che dovrebbero fare, e puoi indovinare come hanno risposto. (In una svolta che forse non è così imprevedibile, la pubblicità di Gumtree era una bufala piantata dal burlone britannico Chris Parkinson. Dopo averlo scoperto, Smith ha chiamato Parkinson come produttore del film.)

Ma ci sono origini prima di un podcast. Nel 2011, dopo Scappatoia si è rivelata l'ultima commedia in studio del regista, Smith è tornato al cinema indipendente e ha intrapreso una nuova strada creativa: l'horror.

È iniziato con l'immagine del 2011 Stato rosso. Un tempo devoto cattolico, il primo film horror di Smith è proiettato dall'ombra delle sue battaglie con la destra cristiana radicale (che ha protestato Dogma ) e il lavoro dell'amico Malcolm Ingram, il cui documentario del 2006 Bar gay di una piccola città (che Smith ha prodotto) ha intervistato il leader di Westboro Fred Phelps. Nel Stato rosso , alcuni adolescenti arrapati vengono pescati dal gatto e diventano prigionieri di una violenta chiesa cristiana. Il loro leader, Abin Cooper, è 'molto ispirato da una figura di Phelps', ha detto Smith Pomodori marci nel 2007.

Michael Parks recita in 'Tusk' nei panni di Howard Howe, un serial killer che cerca di 'riunirsi' con un vecchio amico, il signor Tusk.

In fusione Red State, Smith si è rivolto a Michael Parks, una volta la star del western della NBC Poi è arrivato Bronson , Oms è stato inserito nella lista nera da Hollywood. Alla ricerca di un fanatico criminale religioso non dissimile da Fred Phelps, Smith ha trovato il suo antagonista in Michael Parks.

Smith amava Michael Parks. Quando l'attore è morto nel 2017, Smith lo ha elogiato come 'l'attore più incredibile'. A seguire Stato rosso , Smith ha detto che ha praticamente fatto Zanna solo per lavorare di nuovo con lui.

'Volevo solo mostrare Michael Parks in una storia incasinata, dove poteva recitare un po' di Lewis Carroll e La brina del vecchio marinaio a qualche povero figlio di puttana cucito in un costume da tricheco realistico, ' ha scritto Smith nel 2013. Quando Parks morì, espresse: 'Solo Michael Parks avrebbe potuto pronunciare la frase' L'uomo è davvero un tricheco in fondo? ' e renderlo spaventoso da morire. '

Con Stato rosso , Smith ha cercato di esplorare la politica americana contemporanea esplicita attraverso il filtro di un film horror violento, che è in linea con le ricche tradizioni del genere. Con Zanna , Smith voleva solo essere il più incasinato possibile, il che è in armonia con la natura umana.

Aggiornamento 7/14: Un lettore ha sottolineato Inverso quella Zanna non fa ancora parte di una 'trilogia' formale. Moose Jaws , destinato a essere una continuazione dell'universo horror canadese di Smith (chiamato 'True North Trilogy'), è ancora in fase di sviluppo. Ma Zanna è il secondo di un trio di film horror, che inizia con Red State e termina con Yoga Hosers, che Smith ha scritto e diretto prima di tornare alla commedia con Riavvio di Jay e Silent Bob nel 2019.

Zanna è in streaming ora su Netfllix fino al 18 luglio.