Devi guardare questo thriller sottovalutato prima che lasci Netflix questa settimana

La lunga e oscura storia di abusi da parte dei sacerdoti all'interno della Chiesa cattolica è nota grazie alle vittime che si fanno avanti e inestimabili giornalismo locale che è diventato Film vincitori di Oscar . Eppure ci sono ancora molte storie e angoli che non sono così familiari al mainstream come i preti pedofili. C'è una storia altrettanto lunga di suore violente, che sottopongono le persone ad abusi fisici, emotivi e talvolta anche sessuali.



Un oscuro film dell'orrore del 2018 ha esplorato a testa alta quell'argomento oscuro, e lo ha fatto senza che fantasmi e demoni soprannaturali suscitassero paura. Sant'Agata , diretto da Sega Il veterano del franchise Darren Lynn Bousman, è il film horror che devi assolutamente trasmettere in streaming prima che lasci Netflix il 7 agosto.

Sant'Agata , distribuito dalla casa indipendente Uncork'd Entertainment, è la storia di Mary (Sabrina Kern), una donna incinta in fuga nell'America rurale degli anni '50. Mentre è ancora in lutto - e si sente in colpa per - la morte del suo fratellino, Mary viene accolta da un misterioso convento governato dalla Madre Superiora (Carolyn Hennesy, nota ai fan di Star Wars come l'animata Leia Organa). Molto rapidamente, Mary scopre che il convento non è quello che sembra e lotta per sopravvivere mentre i suoi compagni noviziati cadono vittima del gaslighting e degli abusi della Superiora.



Nonostante i suoi limiti di budget e gli angoli irregolari visibili, Sant'Agata è un film magro e meschino che non si basa sulle solite emozioni economiche che si trovano in altre produzioni altrettanto frugali. Invece, si basa sulla forza di un protagonista per lo più sconosciuto, Kern, che fissa il film come una vittima indifesa incapace di discernere la realtà dall'illusione. Ha il male affascinante di Hennesy, la cui interpretazione colpisce chiunque abbia lontanamente familiarità con figure di autorità emotivamente violente. Come un film di Bousman che ha diretto più di un film Sega film compreso il prossimo Spirale , c'è abbastanza fisicità raccapricciante da farti dimenare.



Carolyn Hennesy (a sinistra) e Sabrina Kern (a destra) in 'St. Agatha.'Uncork'd Entertainment

Ma la cosa più efficace e insolita Sant'Agata è che è un film dell'orrore non a causa di un fantasma o di un demone che infesta il convento - non ce ne sono, in effetti - ma perché rivela il male nelle persone. Persone normali, dal sangue rosso, in posizioni di autorità e sfruttano quel potere su coloro che non ne hanno. In questo modo, non c'è sintesi migliore dei peggiori peccati della Chiesa cattolica, e non c'è personificazione della Chiesa più grande della Madre Superiora.

Sfoggiando un vivido caschetto ramato e una compostezza fredda come il ghiaccio che ti fa pensare che potrebbe intimidire Satana stesso, la Madre Superiora di Hennesy è la vera star, e il vero cattivo, di Sant'Agata . Un veterano del palcoscenico e dello schermo con oltre 400 episodi di Policlinico sotto la sua cintura, la singolare presenza di Hennesy si eleva Sant'Agata sopra la sua stazione come un orrore di bilancio dimenticabile. Guardarla dominare senza sforzo sui noviziati emotivamente distrutti, convincerli a tagliarsi la lingua, è a dir poco sorprendente - ed esasperante.



'St. Agatha 'adatta liberamente vari resoconti di abusi del convento attraverso un filtro da film dell'orrore

Più di tutto, Sant'Agata è un film di genere romanzato che filtra l'horror della vita reale. Nel 2018, lo stesso anno Sant'Agata è stato rilasciato ai festival, Notizie BuzzFeed segnalato sulle suore dell'Orfanotrofio Cattolico di San Giuseppe. Dentro, BuzzFeed ha citato altri casi di abuso in altri orfanotrofi che includevano (ma non erano limitati a) bambini costretti a farlo mangia il loro vomito , mutilazioni, vittime rinchiuse vive dietro armadietti e soffitte e costrette a credere di essere indesiderate dai propri cari. Guardando Sant'Agata è come guardare un adattamento di questi racconti di tormento e trauma.

Sant'Agata non è il file più spaventoso film dell'orrore che vedrai mai. Se hai bisogno di puro terrore alle 2 del mattino, clip di YouTube di Ereditario o L'esorcista farà solo il trucco. Ma Sant'Agata eccelle nella sua corsia molto specializzata. Una storia di sopravvivenza fondata sull'estetica di un film di tortura, Sant'Agata è uno dei rari film di serie B che esplora attentamente gli abusi della chiesa da un punto di vista difficilmente riconosciuto dal mainstream. Quella Sant'Agata è anche un film molto buono, ben interpretato e ben diretto in 90 minuti ben tracciati, è tanto più un miracolo della chiesa.



Sant'Agata è in streaming ora su Netflix fino al 7 agosto.