Devi guardare il film di fantascienza più strano su Netflix prima che se ne vada questa settimana

La fantascienza può rivelare verità profonde mentre scatena abbastanza esplosioni da impedirci di guardare i nostri telefoni. Ma solo questa volta ( va bene , tre volte ), Ti imploro di guardare un film che tecnicamente non è fantascientifico (anche se è molto distopico). Invece, sto suggerendo una storia d'amore.



La svolta è quella L'aragosta è la storia d'amore più oscura e cupa che tu abbia mai visto su Netflix, dove dovresti guardare in streaming il film prima che lasci il servizio il 1 ° dicembre.

Il debutto in lingua inglese del regista greco Yorgos Lanthimos (che ha anche impressionato il pubblico nel 2018 con la surreale commedia d'epoca Il preferito ), 2015 L'aragosta è una satira assurda sull'amore, l'autorità e gli strani modi in cui i due si sovrappongono. Il film vede Colin Ferrell nei panni di David, uno schifoso uomo qualunque con la pancia piatta che è dolorosamente solo. Presto sarà irriconoscibile come il pinguino negli anni 2021 Il Batman , Il ruolo di Farrell in L'aragosta è effettivamente la prima fase di quella metamorfosi fisica da 'Sexiest Man Alive' a, beh, no.



Dopo una rottura, David (con il suo cane) fa il check-in in un hotel dove ha risposto a domande selvaggiamente personali da un freddo receptionist. ('Temo che tu debba decidere in questo momento se vuoi essere registrato come omosessuale o eterosessuale.') Non è difficile da lì imparare le regole dello strano universo di Lanthimos. In questo 'resort per single', i residenti hanno 45 giorni per trovare un partner romantico, oppure trasformarsi in un animale a loro scelta. Troppi diventano cani, apprendiamo. David è unico. Vuole trasformarsi in un'aragosta perché vivono cento anni e lui vuole vivere nel mare.



Il film diventa solo più strano (e migliore) da lì.

Chi è il tuo nuovo personaggio televisivo preferito nel 2020? Partecipa al sondaggio Inverse sui preferiti dai fan!

John C. Reilly, Ben Whishaw e Colin Farrell in 'The Lobster'. Bfi / Irish Film Board / Canal + / Cnc / Greek Film Center / Kobal / Shutterstock



Mentre il primo tentativo d'amore di David nel resort va a sud, lo trova tra i 'Solitari', guidati da Leader (Léa Seydoux). Un gruppo estraneo di sopravvissuti in poncho, i Loners sono ex ospiti che sono riusciti a sfuggire alle loro date di scadenza. È lì che David trova ironicamente la sua compagna perfetta (Rachel Weisz, la cui 'Short Sighted Girl' è anche la narratrice impassibile del film). Sfortunatamente, i Loners hanno restrizioni ancora più rigide e astinenti dell'hotel.

L'aragosta è, in fondo, una storia d'amore. Si tratta di David che fa tutto il possibile per trovare qualcuno a cui sa di appartenere. E quando lo fa, ci vuole di tutto per vivere una vita felice con loro. Il problema è che David non riusciva a trovarli in termini gradevoli con il mondo, uno che si piega all'indietro per forzare la compagnia. Nelle poche volte in cui il film entra nella società normale - conosciuta semplicemente come 'la città' - le persone single sono pesantemente sorvegliate e ritenute sospette.

È in questo mondo e in questa storia che Lanthimos crea una panacea per i single. Forse riconoscendo che i film hanno per troppo tempo una tendenza 'pro-relazione', Lanthimos si lamenta della propaganda del mezzo illustrando i modi soffocanti in cui il pubblico si è convinto a trovare 'l'unico'. È ciò di cui parlano i film di San Valentino e Hallmark. Ecco perché e come hanno realizzato più di 200 episodi Come ho incontrato tua madre . La ricerca dell ''unico' non è solo un'attività universale, è redditizia.



Colin Farrell e Rachel Weisz in 'The Lobster'. Bfi / Irish Film Board / Canal + / Cnc / Greek Film Center / Kobal / Shutterstock

Non c'è nessun grande male in L'aragosta , tuttavia. Le regole e i sistemi sono in atto solo perché, apparentemente attraverso un vuoto. Non vi è alcun accenno di estinzione umana (gli animali, tuttavia, sembrano esserlo), quindi non può essere per la procreazione che l'accoppiamento è imposto. In ogni caso, Lanthimos è più efficace nel trasmettere un semplice messaggio: se sei malato d'amore, non puoi forzare nulla di tutto ciò.

Nel frattempo, L'aragosta è uno dei film più divertenti della libreria A24. È oscuramente comico, pieno di consegne impassibili, umorismo per giustapposizione benigna e prestazioni fantastiche di artisti del calibro di Farrell, Weisz, Seydoux e, naturalmente, Olivia Colman come direttrice dell'hotel. Un punto culminante: quando David si unisce per la prima volta ai Solitari, viene avvertito dal Leader che il sesso e il romanticismo non sono consentiti. Quando David chiede della conversazione casuale, gli viene detto che è permesso.

'Finché non ci sono flirt o altro', gli dice il leader di Léa Seydoux, il suo naturale accento francese sussurra a bassa voce. 'Questo vale anche per le serate danzanti.' (Suonano solo musica elettronica.)

L'aragosta non è solo un bel film, è anche un film perspicace. È un dito medio intelligente e acuto non per le macchinazioni che traggono profitto dai miti sul romanticismo (anche se tutto viene arrostito) ma per gli schlub come me che forse hanno sbagliato tutto. Prima della pandemia, girovagavo per New York da single. Nonostante la mia presenza sulle `` app '', avevo la tendenza a pensare troppo all'idea di attrazione e compagnia quando, sinceramente, avrei dovuto essere un normale in un abbeveratoio di SoHo. Man mano che le settimane diventavano mesi, ho sentito un desiderio per il rumore disordinato e sudato di un affollato happy hour del giovedì. È in posti come questo che un incontro carino non è obbligato ad accadere, lo fa e basta.

L'aragosta è in streaming su Netflix fino al 1 dicembre.