Hai davvero bisogno di guardare questa storia d'amore fantascientifica prima che lasci Netflix questa settimana

È comune sentire da artisti di fantascienza - scrittori, registi, qualunque cosa - che la fantascienza non riguarda il futuro. Riguarda le nostre paure, ansie e speranze per il nostro tempo presente. Nel 2013, due anni dopo che Apple ha rilasciato Siri, Spike Jonze ha macchiato quell'idea con un romanzo di fantascienza sul nostro vicino futuro che stranamente ha messo tutto a posto, comprese le nostre crisi esistenziali. Allo stesso tempo, la sua visione del futuro è dolce, sentimentale e dolorosamente malinconica.



Sua , un romanzo di fantascienza con protagonista un solitario Joaquin Phoenix che si innamora della voce di Scarlett Johansson, è l'unico film che devi guardare prima che lasci Netflix il 28 luglio.

Nel Sua , Joaquin Phoenix interpreta Theodore Twombly, un uomo depresso nel prossimo futuro di Los Angeles. Ansioso per il suo divorzio e senza meta nel suo lavoro di scrittore di lettere personali, Theodore acquista un prodotto rivoluzionario: un'assistente virtuale con un'intelligenza artificiale avanzata, Samantha, doppiata da Scarlett Johansson . Sebbene sia un sistema operativo che vive nei suoi gadget, Samantha è la prima 'persona' con cui Theodore può avere una conversazione significativa ed esprimere sentimenti. Quando i due si innamorano, mettono in dubbio l'autenticità della loro relazione.



La cosa più straordinaria Sua è la sua calda illustrazione di un futuro freddo. Jonze e il direttore della fotografia Hoyte Van Hoytema hanno evitato il colore blu per dissociarsi dai comuni tropi visivi della fantascienza. Il moderno è spesso molto elegante e austero, ma non lo volevamo davvero ', ha detto Van Hoytema Uproxx nel 2014, definire il futuro del film è 'pieno di sentimento, caldo e tattile'.



Joaquin Phoenix recita in 'Her', una storia d'amore di fantascienza del 2013 su un uomo che si innamora del suo assistente virtuale Annapurna Pictures / Kobal / Shutterstock

Ma oltre i colori, Sua taglia in profondità a causa della sua sincera storia d'amore tra un uomo e il suo sistema operativo. Per quello, Sua è forse il film più emotivamente riconoscibile e forse il film più spaventoso degli anni 2010.

Sebbene la proliferazione dei nostri smartphone e case intelligenti non abbia portato a matrimoni diffusi con Siri, la nostra dipendenza da tali dispositivi per comunicare è fondamentale per la vita del 21 ° secolo. Particolarmente in una pandemia. In un'epoca in cui stare lontano dagli altri e negare a noi stessi il contatto e l'intimità è essenziale per la sopravvivenza, Sua romanticizza proprio quella cosa, e lo fa con un pizzico di oscurità.



'Esci con il tuo computer?' dice l'ex moglie di Theodore Catherine, interpretata da Rooney Mara, un accenno di incredulità e disgusto nel suo tono. Theodore va immediatamente sulla difensiva e protesta, la sua voce si spezza. 'Non è solo un computer. È la sua persona.

In un pranzo teso 'Siamo divorziati ora', Sua si rivela anche come una satira di storie d'amore incentrate sugli uomini. Joaquin Phoenix's Sua è solo e triste, certo, ma sembra che ci sia a Motivo il suo matrimonio è crollato. Il film è saggio per rivelare ciò che pochi drammi romantici scritti da uomini osano ammettere: il ragazzo fa schifo. Come Catherine dice al suo ex marito, 'Hai sempre desiderato avere una moglie senza le sfide di dover affrontare qualcosa di reale'.

Sua è un film in cui i sentimenti, la passione e il sesso non vengono solo ridefiniti, ma riprogrammati. Le lavoratrici del sesso diventano surrogate dell'intimità umana-OS, i doppi appuntamenti possono essere composti da sole tre persone e l'esclusività è impossibile quando il tuo sistema operativo vive in una rete interconnessa. Spetta a te decidere se sia spaventoso o eccitante, e Spike Jonze non ha schieramenti reali. Come regista, racconta solo una storia d'amore, soggetta a un aggiornamento software.



Sua è ora in streaming su Netflix fino al 28 luglio.